[Recensione ] Absence di Chiara Panzuti edito Lainya



AUTORE:Chiara Panzuti 
TITOLO:ABSENCE Il gioco dei quattro
Edito LainYa - Fazi Editori 
Uscita 1 Giugno


TRAMA:
Viviamo anche attraverso i ricordi degli altri. Lo sa bene Faith, che a sedici anni deve affrontare l’ennesimo trasloco insieme alla madre, in dolce attesa della sorellina. Ecco un ricordo che la ragazza custodirà per sempre. Ma cosa accadrebbe se, da un giorno all’altro, quel ricordo non esistesse più? E cosa accadrebbe se fosse Faith a sparire dai ricordi della madre?
La sua vita si trasforma in un incubo quando, all’improvviso, si rende conto di essere diventata invisibile. Nessuno riesce più a vederla, né si ricorda di lei. Non c’è spiegazione a quello che le è accaduto, solo totale smarrimento.
Eppure Faith non è invisibile a tutti. Un uomo vestito di nero detta le regole di un gioco insidioso, dove l’unico indizio che conta è nascosto all’interno di un biglietto: 0°13’07’’S 78° 30’35’’W, le coordinate per tornare a vedere.
Insieme a Jared, Scott e Christabel – come lei scomparsi dal mondo – la ragazza verrà coinvolta in un viaggio alla ricerca della propria identità, dove altri partecipanti faranno le loro mosse per sbarrarle la strada.
Una corsa contro il tempo che da Londra passerà per San Francisco de Quito, in Ecuador, per poi toccare la punta più estrema del Cile, e ancora oltre, verso i confini del mondo.
Primo volume della trilogia di Absence, Il gioco dei quattro porta alla luce la battaglia interiore più difficile dei nostri giorni: definire chi siamo in una società troppo distratta per accorgersi degli individui che la compongono.
Cosa resterebbe della nostra esistenza, se il mondo non fosse più in grado di vederci?
Quanto saremmo disposti a lottare, per affermare la nostra identità?



RECENSIONE:
Cosa ne sappiamo del concetto di invisibilità o meglio siamo in grado di riconoscere l'invisibilità nelle persone , e in noi stessi?
Con questa storia ,originale e inaspettata , credo che l'obiettivo dell'autrice sia proprio quello di aprirci gli occhi su un tema importante della società di oggi . 
Un mondo nel quale i social network e la tecnologia fungono da padrone, le nostre esperienze più che essere vissute,  sembra  debbano essere condivise. Purtroppo sembra che  si senta sempre piu   l'esigenza che la nostra identità venga riconosciuta attraverso una foto , un attimo postato in un social . Purtroppo questa condizione,  il più delle volte porta ad isolarsi dalle persone e dalle cose che ci circondano e ad andare a cercare le conferme solo attraverso lo schermo di un video o il numero di" mi piace." Non con questo , possiamo condannare la tecnologia e i social come negativi , ma come ogni cosa quando prende il sopravvento va saputa controllare. 
L'obiettivo di questa originale storia , oltre quello di affascinare il lettore , è quello di farci capire che noi tutti abbiamo un'identità oltre il web , che non siamo invisibili , che  esistiamo. .
A volte occorre ritrovare se stessi, e per farlo servono più esperienze che specchi. Perché se è vero che l’invisibilità arriva da fuori, allora il suo contrario può esplodere da dentro. Può essere la ribellione di cui noi quattro avevamo un dannato bisogno.
Faith, Christabel, Jared e Scott inconsapevolmente e senza possibilità di scelta sono diventati invisibili. Sono diventate  le pedine di un atroce gioco .  Si trovano a lottare   in un gioco contro il tempo e contro personaggi sconosciuti . Questo pazzo gioco è stato creato da un illusionista che può far di loro ciò che vuole. Loro quattro si troveranno a combattere con questa nuova sensazione di smarrimento, alla ricerca di se stessi . Dovranno cercare di non impazzire , e questo lo potranno fare solo cercando la loro nuova esistenza . Io esisto , nonostante gli altri non si ricordino di me, io esisto nonostante non abbia più un 'identità nel web ,io esisto perché sono riuscita a sentire il vero me stesso.
La voce narrante di Faith ci condurrà in questo labirinto di sensazioni , paure e percezioni. 
Un libro straordinario , che va a toccare la nostra paura più grande : quella di non esistere agli occhi degli altri . Una storia che non riuscirete a dimenticare tanto facilmente .
Non vedo l'ora di leggere il secondo capitolo di questa trilogia. 

4 commenti:

  1. Io inizierò questo romanzo oggi e spero di riuscire ad apprezzarlo come tutti coloro che lo hanno letto. Sono molto molto curiosa, incrociamo le dita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Annamaria , è una storia originale è colma di significati.
      Fammi sapere se ti piace....😉

      Elimina