[Recensione ] Qualcosa di Chiara Gamberale edito Longanesi

Buonasera PausaLettori, oggi vi parlo della favola della Principessa Qualcosa di troppo. Ho letto dei capitoli  del libro con il mio bambino di sette anni . Ero curiosa di vedere la sua reazione davanti ad una storia di una principessa un po' particolare chiamata Troppo e di un cavaliere buffo chiamato Niente. Ma l'aspetto più interessante è stato chiedergli perché secondo lui questi buffi personaggi si chiamavano troppo o niente ?.Non vi dico la risposta, la conservo gelosamente per me . Lascio a voi solo la curiosità di scoprire "Qualcosa" in più su questo libro.



Qualcosa di Chiara Gamberale
Edito Longanesi
eBook:€9,99 Cartaceo :€16,90

TRAMA:
La Principessa Qualcosa di Troppo, fin dalla nascita, rivela di possedere una meravigliosa ma pericolosa caratteristica: non ha limiti, è esagerata in tutto quello che fa. Si muove troppo, piange troppo, ride troppo e, soprattutto, vuole troppo.
Ma quando, per la prima volta, un vero dolore la sorprende, la Principessa si ritrova «un buco al posto del cuore». Com’è possibile che proprio lei, abituata a emozioni tanto forti, improvvisamente non ne provi più nessuna?
Smarrita, Qualcosa di Troppo prende a vagare per il regno e incontra così il Cavalier Niente che vive da solo in cima a una collina e passa tutto il giorno a «non-fare qualcosa di importante». Grazie a lui, anche la Principessa scopre il valore del «non-fare», del silenzio, perfino della noia: tutto quello da cui è abituata a fuggire. Tanto che, presto, Qualcosa di Troppo si ribella. E si tuffa in Smorfialibro, il nuovo modo di comunicare per cui tutti nel regno sembrano essere impazziti, s’innamora di un Principe sempre allegro, di un Conte sempre triste, di un Duca sempre indignato e, pur di non fermarsi e di non sentire l’insopportabile «nostalgia di Niente» che la perseguita, vive tante, troppe avventure… Fino ad arrivare in un misterioso luogo color pistacchio e capire perché «è il puro fatto di stare al mondo la vera avventura».
Chiara Gamberale, abituata a dare voce alla nostra complessità, questa volta si concentra sul rischio che corriamo a volere riempire ossessivamente le nostre vite, anziché fare i conti con chi siamo e che cosa vogliamo.
Grazie a un tono sognante e divertito, e al tocco surreale delle illustrazioni di Tuono Pettinato, Qualcosa ci aiuta così a difenderci dal Troppo. Ma, soprattutto, ci invita a fare pace col Niente.

RECENSIONE:
Qualcosa è una favola moderna per grandi e piccini.
La principessa Qualcosa di Troppo era una bambina viziata e pretenziosa che non si accontentava mai . Voleva sempre troppo,  e lo voleva sempre e subito . Mangiava troppo , dormiva troppo e parlava troppo. Anche i bambini Abbastanza del regno non volevano giocare con lei , perché era troppo troppo.
La principessa Qualcosa di Troppo era così abituata ad avere troppo che , quando il dolore della perdita la colpì per la prima volta  , gli si formò un grande buco nel cuore . "Proprio  lei che sentiva tutto troppo. Adesso non sentiva niente”
Fu in quel momento che  il Cavaliere Niente  apparì. La principessa Qualcosa di Troppo  quell'essere strano , proprio non lo capiva . Lei aveva solo bisogno  di riempire il buco nel cuore che le si era formato dopo il grande dolore.
E nonostante il consiglio di darsi tempo del Cavaliere Niente , la principessa Qualcosa di Troppo iniziò a colmare il vuoto  del suo cuore riempiendolo di tutto , di troppo , togliendo così la possibilità alle cose importanti di potervi entrare.
Fu così , che la Principessa Qualcosa di Troppo, dopo aver capito che il “troppo troppo “ non le bastava più,  tornò dal Cavaliere Niente chiedendogli di insegnargli  il non-fare.
Ma anche il non- fare , per la Principessa Qualcosa di Troppo,  non fu abbastanza . E allora , si mise alla ricerca di altro , che neanche lei sapeva bene cosa, sentiva solo  di averne bisogno .
Ma la ricerca della Principessa Qualcosa di Troppo non si sarebbe mai arrestata, niente le sarebbe mai bastato finché, non avesse capito, che il vuoto che lei sentiva non poteva essere riempito dagli altri .Era lei a Mancarsi .

"Il bisogno è un sogno che finisce e sfinisce "

E ‘chiaro, il  messaggio  che la Gamberale ci vuole trasmettere attraverso la storia della Principessa Qualcosa di Troppo. Ci manca annoiarci, abbiamo tutti una grande nostalgia di niente , ma non ce ne accorgiamo perché "bisognosi " di riempirsi la vita di” troppo” per paura del vuoto e della solitudine . Il rischio del troppo però è quello di soffocare la voglia  e  il desiderio di ciò che effettivamente ci consente di essere "qualcosa" .

Come ogni Favola che si rispetti, anche "Qualcosa" lascia al lettore "la sua morale”.

2 commenti:

  1. Wow mi ispira tanto questo genere di libri, non ho mai letto la Gamberale ma magari inizierò da questo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo, i libri della Gamberale sono bellissimo , lasciano al Lettore un messaggio su cui riflettere.

      Elimina