[BlogTour] #3 Tappa - Gli Estratti -L'universo nei tuoi occhi di Jennifer Niven DeA



Buongiorno Pausa lettori Oggi una Pausa di Lettura è felicissima di ospitare la terza Tappa del BlogTour  dedicato al Nuovo libro dell'autrice Jennifer Niven: " L'universo nei tuoi occhi"
Una lettura intensa e indimenticabile. Due anime ferite, una sola storia d'amore.
"Un inno contro il Bullismo"

IL LIBRO


L'universo nei tuoi occhi di Jennifer Niven
DeA -Uscita 21 Marzo
Ebook 6.99 Libro 14.90

Affascinante. Divertente. Distaccato. Ecco le tre parole d’ordine di Jack Masselin, diciassette anni e un segreto ben custodito: Jack non riesce a riconoscere il volto delle persone. Nemmeno quello dei suoi genitori, o quello dei suoi fratelli. Per questo si è dovuto impegnare molto per diventare Mister Popolarità. Si è esercitato per anni nell’impossibile arte di conoscere tutti senza conoscere davvero nessuno, di farsi amare senza amare a propria volta. E finora è riuscito a cavarsela. Ma le cose prendono una piega inaspettata quando Jack vede per la prima volta Libby. Libby che non è come le altre ragazze. Libby che porta addosso tutto il peso dell’universo: un passato difficile e tanti, troppi chili per poter essere accettata dai suoi compagni di scuola. Un giorno, per non sfigurare davanti agli amici, Jack prende di mira Libby in un gioco crudele, che spedisce entrambi in presidenza. Libby però non è il tipo che si lascia umiliare, e il suo incontro con Jack diventa presto uno scontro. Al mondo non esistono due caratteri più diversi dei loro. Eppure… più Jack e Libby si conoscono, meno si sentono soli. Perché ci sono persone che hanno il potere di cambiare tutto. Anche una vita intera.
GLI ESTRATTI




"Quando ero piccola, e non intendo solo di età, facevo danza classica. Ero molto brava. Ho stampata in mente una foto di me stessa, in body nero, perfettamente immobile nella quinta posizione. È stata scattata la sera del mio primo saggio: ero magnifica. Ma poi la mia maestra di danza mi ha detto: “Non diventerai mai una ballerina. Posso continuare a darti lezioni, ma sarebbero soldi buttati per i tuoi genitori. Hai le ossa troppo grandi. Non hai il fisico adatto. Prima te ne rendi conto, è meglio è”.»
Mi ha stroncato. Per un po’ ho mollato tutto, malgrado gli incoraggiamenti di mia madre. Aveva proposto di cercarmi un’altra insegnante, ma ormai il danno era fatto. Ho permesso a quella donna di rovinare tutto.» Scruto il suo profilo, fisso sulla strada davanti a sé. «Però non può impedirmi di ballare. Non permetterò più a nessuno di scoraggiarmi."
"Ah, vediamo un po’ chi sei. Mi avvicino allo specchio, cercando di mettere insieme i tasselli del mio viso.
Il tizio che mi osserva non è male: zigomi alti, mascella volitiva, bocca con un angolo leggermente all’insù, come se avesse appena fatto una battuta scherzosa. Piuttosto belloccio nel complesso. Quel vezzo di gettare indietro la testa e scrutarti attraverso le palpebre socchiuse gli dà un’aria spocchiosa, come di uno che se la tira. In realtà sembra proprio uno stronzo. Gli occhi, però, hanno uno sguardo troppo serio e sono cerchiati, come se non avesse dormito abbastanza. Ha indosso la stessa maglietta di Superman che ho portato per tutta l’estate.
Che cosa c’entra quella bocca (presa dalla mamma) con quel naso (anche quello di mia madre) e quegli occhi (una combinazione tra quelli di papà e e quelli di mamma)? Le sopracciglia sono più scure dei capelli, anche se meno di quelle di papà. E la pelle è color nocciola, molto più chiara di quella di mamma e molto più scura di quella di papà.
Un’altra cosa che non torna sono i capelli: quell’enorme criniera leonina impossibile da domare.......Se mi somiglia anche solo un po’, il tizio allo specchio è uno che non lascia niente al caso......"


    
UN LIBRO CERCA CASA:

per partecipare Dovrete : 
LAMIA DOMANDA È:
Facendo riferimento a quello che la Maestra di Danza disse a Libby...
Secondo voi, quanto un evento, una frase detta in un momento particolare dell'infanzia può condizionare la crescita di un ragazzo /ragazza?


Mi raccomando non perdete una Tappa di questo splendido BlogTour a presto Vale!!!



13 commenti:

  1. Mamma mia, che domandona difficile.... penso dipenda molto da persona a persona, ma per quanto riguarda me, alcuni eventi e frasi del passato mi hanno segnata parecchio!! Ovviamente parlo di cose negative... quelle belle ti fanno stare bene, quelle negative ti stroncano, ti lacerano, ti distruggono... lì per lì, poi però dipende da come ciascuno reagisce, perché alcune cose sì mi hanno fatto tanto male, ma altre mi hanno dato la forza di reagire, di cambiare e di migliorare... Purtroppo capisco benissimo Libby, perché anche a me è stato detto qualcosa di simile quando ero piccola, quando amavo ballare per il semplice fatto che mi faceva stare bene anche solo l'idea di indossare le "scarpette da mezza", quando la mia pignoleria e la mia autocritica mi costringevano ad osservare ogni piccolo dettaglio e particolare, quando ballavo per il semplice fatto che mi piaceva farlo... Non avevo mai detto di voler diventare una ballerina, né tanto meno lo desideravo! Volevo solo ballare per me... ma spesso si trovano anche persone che non capiscono la tua passione pura per un'arte senza secondi fini, che appena intuiscono che forse non lo fai per loro ma solo per te stessa e la cosa non gli va giù, riescono a darti di quelle mazzate che ti colpiscono come un fulmine a ciel sereno e ti cambiano... dopo quei momenti non puoi più vedere tutto serenamente come facevi prima! Gli anni son passati, ho cambiato varie scuole, insegnanti e compagne di corsi, di persone meschine e cattive con me ne ho trovate tante, ho lottato con loro, con me stessa e mi sobo creata una corazza... ma quel che non è mai cambiato è il mio amore per la danza, anzi forse è pure cresciuto negli anni!!!
    Ti potranno dire tante cose nella vita, ma sta sempre a te poi decidere cosa ascoltare e cosa laaciarti scorrere addosso...
    Chiedo scusa per il papiro che ho scritto, seguo con molta gioia questo BlogTour, seguo tutti i blog e le relative pagine Facebook come Lara Milano, sto condividendo via via ogni tappa e la mia e-mail è lamarama86@gmail.com

    RispondiElimina
  2. Bellissimi estratti ♡
    Devo assolutamente leggere questo libro!

    Rispondendo alla domanda, si!
    Credo che una frase del genere possa condizionare la crescita di una ragazza!
    La gente non si rende conto di essere cattiva, di quanto una parola detta al momento sbagliato possa influire negativamente sul processo di crescita di una ragazzina o un ragazzino!
    L'adolescenza soprattutto è un periodo particolare in cui un ragazzo cerca soprattutto un consiglio anche se finge il contrario per cui qualsiasi parola può essere recepita anche in vari modi!
    Parlo per esperienza personale, ho rinunciato a tante cose perché mi ripetevano sempre "Ma cosa devi fare tu?" senza darmi mai il minimo di fiducia :'(
    Adesso pian piano devo cercare di recuperare tutto!!!
    Il personaggio di Libby e la sua storia potrebbero aiutarmi, Libby ha smesso di prendere lezioni di ballo ma non ha mai smesso di ballare e non ha mai rinunciato al suo sogno del tutto!!! Un vero esempio da seguire ♡

    Lettori fissi: Rosy Palazzo
    Mail: rosy.palazzo1612@gmail.com
    Facebook: Rosy Palazzo

    RispondiElimina
  3. Buongiorno ^_^
    Mi piacciono questi due estratti, il primo colpisce molto.
    Credo fortemente che delle affermazioni cosi, colpiscono molto soprattutto se rivolte a un bambino. Parliamoci chiaramente nel periodo del infanzia e dove iniziamo a conoscere le persone e le situazioni, alcuni concetti non li impariamo subito, ma frasi del genere rimangono scolpite dentro e rimarranno li. Quindi alla domanda rispondo: Tantissimo soprattutto per quei bambini che hanno un carattere meno forte.
    Lettori fissi: Salvatore Illiano
    Mail: salvatoreilliano95@hotmail.it
    Facebook :Salvatore illiano

    RispondiElimina
  4. Wow gli estratto sono bellissimi non vedo l'ora di leggerlo! Per quanto riguarda la domanda credo che alcune cose inevitabilmente ti segnano, soprattutto se poi si tratta di ba,Bindi insicuri una affermazione del genere praticamente distrugge l'autostima! Certo dipende dal carattere, se si è più forti si reagisce in modo diverso ma certe cose cmq sia ti rimangono e sarà una piccola cicatrice che ti porte Rai dentro per sempre anche se con il passare del tempo farà meno male!
    Partecipo al blogtour seguo con il nome Angela Greco

    RispondiElimina
  5. L'infanzia è considerata uno dei periodi più importanti di un essere umano. Frasi molto forti, come anche comportamenti o espressioni, possono restare impresse e condizionare la vita di un bambino. Ovviamente, bisogna differenziare da bambino a bambino, magari qualcuno ha una capacità di resilienza maggiore rispetto ad un altro ma, quasi sempre, gli eventi che avvengono dai 1 ai 13 anni sono quelli che formano un adulto sano o no. La mia risposta quindi è si, può condizionare la crescita sana di un bambino/ragazzo

    angelina.alboreo@hotmail.it

    LF: Love si in the books o angela alboreo


    angelina.alboreo@hotmail.it

    LF: Love si in the books o angela alboreo

    RispondiElimina
  6. Ciao trovo questo libro veramente attuale. Per rispondere alla domanda, sono convinta che una frase detta a una bambina da una figura per lei importante segni per sempre, penserà sempre alle famose parole. Si Farà mille pensieri e ad ogni insuccesso crederà sempre di più a quelle parole.

    Mail: allemari76.ma14@gmail.com

    RispondiElimina
  7. Assolutamente si!
    E' successo a tante persone che poi sono diventate famose che la frase o il consiglio di un prof o di una persona comunque li ha segnati per sempre accompagnandoli nel percorso di vita che poi li ha portati dove sono. Non è mai successo a me, ma sono convinto che a diverse persone si. ;)
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  8. Ahi ahi...domanda difficile.
    Assolutamente si. Una frase detta in certo modo nel periodo infantile può restarci dentro per molto tempo se non per sempre...condizionando il tuo modo di comportarti (riguardo quell'argomento). Se ti ripetono sempre la stessa cosa finisci per convincerti che tutti gli altri hanno ragione. Quando ero piccola mi succedeva spesso di essere presa in giro (a chi non è mai successo?) Ma questo ha reso il mio carattere molto insicuro. Piano piano crescendo ho acquisito sicurezza (alcune volte ancora oggi mi trovo in difficoltà però) perché ho imparato a fregarmene un po' di più del giudizio degli altri. Non si può piacere a tutti e nemmeno voglio!
    Lettrice fissa : Anna Perillo
    Mail : enny-love@hotmail.it

    RispondiElimina
  9. Bellissimi estratti ♡
    Jack e Libby sono davvero delle belle persone, per quanto gli altri dicano il contrario.
    Sono troppo emozionata, non vedo l'ora di leggere questo libro, che so già che sarò uno dei miei preferiti.
    Per quanto riguarda la domanda, credo che una frase detta in un momento particolare della nostra crescita, come può essere l'adolescenza influisca moltissimo, perchè essendo un età molto delicata si tende a credere a tutto ciò che ci viene detto, sopratutto alle cose negative, è cosi finisci per giudicarti da solo e rinunciare a tantissimi sogni :(

    Partecipo molto volentieri al BlogTour e al Giveaway :)
    Ti elenco le regole che ho rispettato.
    Ho commentato le prime tappe, in attesa delle altre :)
    Seguo tutti i blog partecipanti al BlogTour con il nome: Elysa Pellino
    La mia email: mora_1993_@hotmail.it ( Spero possa esserti utile ) :)
    Ho il mi piace alla pagina Facebook " De Agostini " con il nome: Elysa Pellino
    Ho condiviso questa tappa su Facebook taggando la pagina del blog " Una pausa di lettura "
    LINK CONDIVISIONE: https://www.facebook.com/elysa.pellino/posts/10209649865017189?pnref=story
    Buona Fortuna a Tutti ❤

    RispondiElimina
  10. Bellissimi estratti,il primo mi è piaciuto molto. Rispondendo alla domanda i bambini così come gli adolescenti vivono nella loro età specifica un percorso molto delicato perché è proprio nell'infanzia che si gettano le basi per gli adulti che diventeranno in futuro. È normale che certe frasi o certi episodi possono influenzare positivamente o negativamente la loro crescita,poi c'è chi possiede un carattere più forte e reagisce in modo differente da chi invece è più sensibile.
    LF:Laura Colucci
    lauradomy@hotmail.it

    RispondiElimina
  11. Non so con che intento sia stata detta quella frase,prendendo in considerazione che l'abbia detto per non darle false illusioni,trovo che abbia mancato di tatto,si può dire la stessa cosa in modo diverso,in quella fase della crescita rischiano di essere segnati a vita e perdere la fiducia in se stessi
    Seguo come Michela Martorelli
    mila.mali@hotmail.it
    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1272581496191728&id=100003196684014

    RispondiElimina
  12. Mmm non lo so, forse dipende dal tipo di persona a cui viene detta! Se è un tipo insicuro, che non crede in se stesso allora può condizionare molto la vita futura...
    Se ad esempio l'avessero detta a me me ne sarei fregata perchè sono sempre stata un tipo forte e sicuro, anche da piccola...

    Partecipo al blogtour!
    Lettore fisso e fb Nicoletta Marasca
    nicolettamarasca88@gmail.com

    RispondiElimina
  13. Secondo me tantissimo! Soprattutto se ciò avviene nell'infanzia. E' ovvio che c'è il bambino che reagirà meglio e quello che invece ne sarà profondamente segnato, ma a parer mio entrambi ne saranno condizionati.
    scottodicarloanna@hotmail.it

    RispondiElimina