[Recensione ] La nebbia sul Ponte di Tolbiac di Lèo Malet edito Fazi Editore







Titolo:La Nebbia sul Ponte di Tolbiac
Autore:Lèo Malet
Edito:Fazi Editore - Collana Darkside
eBook:€5,99
Cartaceo:€15,00
Uscita 17 Novembre

TRAMA:
Quando Nestor Burma riceve una misteriosa richiesta d’aiuto dall’ospedale della Salpêtrière, si precipita sul posto a dare un’occhiata. Ma è troppo tardi: Abel Benoit, un vecchio anarchico, è morto prima di poter parlare con lui. Cosa aveva da dirgli? E perché il mondo dell’anarchismo parigino, con il quale Burma è stato intimamente coinvolto, non è più quello di una volta? Che fine hanno fatto i suoi vecchi amici? Forse qualche indizio può fornirlo Bélita Moralés, seducente gitana che a sua volta nasconde tanti segreti e ha alle spalle una vicenda familiare dai risvolti inaspettati. O forse la pista giusta è legata a un altro caso: la scomparsa, avvenuta nel 1936 nei dintorni del ponte di Tolbiac, di una grossa somma di denaro. È un’inchiesta dura e dolorosa, quella che attende Nestor Burma. Ed è ambientata nel XIII arrondissement, il quartiere dove ha trascorso la sua adolescenza misera ma ricca d’ideali: un luogo pieno di ricordi, dove il passato spunta fuori all’angolo di ogni strada. Un’indagine durante la quale si imbatterà nell’amore e nella morte e dalla quale uscirà scosso come non mai.

RECENSIONE:
Vi siete mai sentiti catapultati nel mistero che intreccia la storia attraverso la lettura di un libro?!
Ecco a me è successo con questo libro . La particolare attenzione ai dettagli che in un giallo è fondamentale, è riuscita a portarmi indietro nel tempo , in una Parigi degli anni '50.
Francese  di Nascita , Malet, attraverso L"ispettore privato" Nestor Burma , ci porta nella Parigi del dopo guerra . Questa volta il nostro Poliziotto si troverà alle prese con la risoluzione di un misterioso caso di aggressione a danno di un vecchio calzolaio , stracciaiolo ex anarchico dalle idee pò particolari . Sarà lo stesso "Abel Benoit" attraverso un misterioso biglietto fatto recapitare a Burma da una bellissima e misteriosa Zingara di nome Belita, a coinvolgerlo nel misterioso caso di aggressione e poi morte .
Purtroppo però a Burma il messaggio arriva troppo tardi e quando si presenta all'ospedale trova solo gli ispettori ad esaminare il corpo del mittente del messaggio.  Alla vista del cadavere però Burma capisce che dietro il nome di Abel Benoit in verità si nasconde un suo vecchio amico anarchico, Albert Lenantis.
L'ispettore Burma accompagnato dalla sua pipa a forma di Toro, dovrà cercare attraverso il suo infallibile intuito perché Lenantis , gli ha fatto recapitate quello strano messaggio , ma sopratutto chi poteva avercela con lui tanto da aggredirlo. Purtroppo chi poteva dare un filo logico alla storia ormai non può più farlo , quindi al nostro Burma , tocca fare un salto nel passato e andare a cercare le sue Vecchie conoscenze.
Lasciatevi coinvolgere in questo nuovo misterioso caso dell'Ispettore dalla Pipa Taurina Nestor Burma , i colpi di scena non mancheranno .

Nessun commento:

Posta un commento