La Bambina -Fiore di Rossella Calabrò e Elena Malagoli edito EmmaBooks

L’amore è fatto di questo. Nient’altro che di questo. Di due sorrisi che si abbracciano, e di un cappello di paglia che vola via, lontano nel cielo

Rossella Calabrò ha scritto questo libro a quattro mani con Elena Malagoli, counselor sistemico relazionale e mamma di Ilaria, la bambina-fiore.

                                                       
Editore: Emma Books
Titolo: La bambina-fiore
Autore: Rossella Calabrò, Elena Malagoli
Prezzo: €4,99 – in tutte le librerie digitali

TRAMA:
llaria non parla, non si muove, non vede, non comprende. Però una carezza può farla sbocciare in un sorriso di rugiada. Il canto di un uccellino sa germogliare nel suo cuore e farsi mondo. Ilaria è affetta da grave cerebrolesione. Ilaria è la principessa del Regno Vegetale. Ilaria è una bambina-fiore, ha radici profonde e tenaci, eppure un colpo di vento può dilaniare i suoi petali, strapparla dal suo silenzioso regno e far gridare i cuori.
Questo libro è la storia vera, profonda, sincera fino a diventare spiazzante, di una madre e della sua bambina-fiore. Degli anni del loro amore lento a germogliare, difficile da coltivare, ma rapido a trasformarsi in puro sgomento. In rifiuto, senso di colpa, smarrimento, in una disperazione che ha il colore del buio e l’odore del gelo.
Ma il sole accarezza piano, col suo calore, la bambina-fiore e sua madre. Splende sulla loro forza e soprattutto sulla loro fragilità. Una fragilità preziosa e fertile. Perché forse è proprio da lì che occorre ricominciare a seminare. E il miglior nutrimento è il sorriso.


Buongiorno cari Lettori , oggi non voglio scrivere una recensione fatta di pareri ed impressioni , perché le storie vere   che toccano il cuore come quella di Elena ed Ilaria , possono  essere soltanto  lette  con il cuore  .
Io sono una mamma e in questo momento    vorrei dire grazie ad Elena , perché grazie alla sua forza mi ha insegnato che dietro ogni piccolo gesto c'è un grande dono , mi ha mostrato che anche perdersi e raggiungere i limiti può essere l'unica strada per trovare la forza , e che l'amore bisogna lasciarlo entrare in qualunque modo si manifesti , perché qualunque sia la sua sfaccettatura è preziosa .
Elena è una  mamma che in attimo vede il suo mondo cambiare senza poterci fare niente.
Ilaria è una bambina speciale , è la regina del regno vegetale. Ilaria racconta favole bellissime , e parla con la sua mamma , anche se lei non può sentirla . Perché all'inizio Elena non riesce a sentire le favole di Ilaria , non riesce a sentire il suono dentro di lei , conosce solo
Il silenzio . Ma l'amore conosce strade  misteriose,  che anche se tortuose , riescono sempre a raggiungere il cuore .
E tra cuori si parla lo stesso linguaggio d'amore.

Ilaria, la più umile tra gli umili, lei che incarna il limite in massimo grado, il limite della salute, dell’intelligenza, delle competenze, dell’aspettativa di vita, era invece immensamente grata per cose piccolissime, una carezza, una parola, una musica, i baci, un po’ di sole, un po’ di vento. Con tutto/solo questo era una bambina pienamente felice.
Una presenza piccola piccola la sua, come quella di un fiore, eppure ho imparato e scoperto tanto grazie a lei. È diventata la mia maestra, colei che mi ha mostrato la magia diffusa della vita nelle sue più piccole manifestazioni, che mi ha insegnato a riconoscerle e a esserne grata.

L'amore è potente  , e la forza e il coraggio  di una mamma lo è altrettanto . Ogni bimbo ha un legame unico con la sua mamma . I bambini non  chiedono grandi imprese per essere amati ma piccoli gesti dai grandi significati .Io non so se sono riuscita a rendere onore alla grande avventura della vita di Elena e Ilaria , ma grazie di avermi insegnato a guardare chi mi circonda donando una carezza e un sorriso . Un gesto che dura un attimo può avere un grande significato per chi lo riceve.










Nessun commento:

Posta un commento